Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


lunedì 24 maggio 2010

Litio, il carburante del futuro

Leggiamo un articolo su TheStreet.com (un sito web nord-americano di notizie finanziarie e di servizi web) sul litio definito 'il carburante per il futuro'. BeH! Sappiamo che non è un carburante in senso stretto ma metaforicamente lo possiamo ben dire! Lo è (metaforicamente) soprattutto perché i governi di tutto il mondo sono alla ricerca di modi per ridurre le emissioni di carbonio spingendo le case automobilistiche a lanciare le auto elettriche e ibride.

In effetti il litio è l'ingrediente più importante utilizzato nelle batterie per auto, che rappresentano con circa il 25% del consumo globale del metallo il settore di utilizzo più ampio del mercato totale.

Secondo Peter Secker, CEO di Canada Lithium Corp, la domanda di litio di alta qualità per le batterie ricaricabili potrebbe salire di ben il 150% nei prossimi sei anni, se hanno un senso le proiezioni delle vendite di veicoli elettrici.

La Mercedes prevede di lanciare la sua berlina ibrida entro la fine dell'anno, la Nissan intende produrre 150 mila auto elettriche, la Ford ha in programma la fabbricazione della Focus elettrica entro il 2011 e la General Motors sta scommettendo sul successo della Chevy Volt commercializzat già alla fine di quest'anno. Deutsche Bank prevede 70 nuovi modelli di auto elettrica che saranno lanciati entro il 2011.

Secondo uno studio del Massachusetts Institute of Technology, la domanda globale di veicoli elettrici è stimato a 10 milioni di unità entro il 2016, spinto dagli investimenti dei vari governi, dai prezzi della benzina in costante aumento e dalla domanda dei consumatori di prodotti ecocompatibili.

"La domanda attuale è di circa 100.000 tonnellate di carbonato di litio all'anno e, se si ritiene giusto il numero di 10 milioni di auto , allora la produzione dovrà aumentare da circa 200.000 a 250.000 tonnellate all'anno per rispondere a tale domanda", ha aggiunto Secker.

Sono tre le società impegnate nell'estrazione del litio che dovrebbero trarre i maggiori vantaggi da questo mercato: Rockwood Holdings, FMC Corp e Sociedad Quimica y Minera.

Staremo a vedere un po' affacciati alla finestra ed un po' seduti sulla sponda del fiume.

.

7 commenti:

Silvano Robur ha detto...

Siccome qualcuno ha detto che l'auto elettrica non ha futuro, suggerisco alle persone povere di fede a vedere l'andamento del valore azionario della Rockwood Holdings :

http://it.finance.yahoo.com/echarts?s=ROC#symbol=ROC;range=1y

Il titolo è in crescita costante.
Perchè il litio fa gola a tutti.

Silvano Robur ha detto...

Andiamo a vedere l'andamento azionario della FMC Corp, società mineraria che si occupa di coltivazione delle miniere di litio :


http://it.finance.yahoo.com/echarts?s=FMC#symbol=FMC;range=1y

Anche questo è in crescita.
Ma come mai ?

Silvano Robur ha detto...

Della terza societò non riesco a trovare nulla.

Massimo De Carlo ha detto...

prova a cercare Soquimich. La società Soquimich (SOCIEDAD QUIMICA Y MINERA DE CHILE ) è stata privatizzata al 99,99% da CORFO (Chilean Economic Development Agency ) tra il 1983 e il 1988.

Silvano Robur ha detto...

Non male ! Una diminuizione dopo un picco ! Fisiologica. Mi chi è quel cretino che compra azioni delle società che estrae il Litio ? ;-)

Massimo De Carlo ha detto...

eh già!

francesco ha detto...

Ma è possibile investire nella commodity piuttosto che nelle società che lo estraggono ?