Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


martedì 4 maggio 2010

Leeds andrà col filobus

Il Governo britannico ha approvato un piano di 254 milioni di sterline (291 milioni di euro) per reintrodurre dopo 44 anni linee di filobus nel territorio del regno. La decisione permetterà ai pendolari della città britannica di Leeds di raggiungere il centro città grazie ad una rete di 14 km per mezzo bus a trazione elettrica entro sei anni. Il ministro dei Trasporti britannico, Sadiq Khan, considera ciò "un notevole impulso economico" per la città che porterebbe contemporaneamente alla riduzione del traffico cittadino.
.


Questo video è una descrizione animata della proposta di una Nuova Generazione di Trasporti (NGT), vediamo i filobus nei loro percorsi da sud, nord ed est e nel centro della città.


Per ulteriori dettagli vedere la nuova generazione di sito web per i trasporti a Leeds: www.ngtmetro.com
.

3 commenti:

Giambo ha detto...

In Inghilterra stanno peggio di noi, in questi anni hanno approvato decine di progetti di filobus, tram e busvie, alla fine non hanno fatto niente!
Qualche anno fa Leeds doveva fare una tranvia, sembrava tutto fatto e invece niente. Lo stesso per Bristol e South Hants. Liverpool voleva fare un filobus, poi decisero per un tram, alla fine, con progetti approvati, non si è fatto niente, perchè i soldi non ci sono. Scommetti che alla fine anche questo progetto finisce col nulla di fatto?

Giambo ha detto...

Aggiungo una cosa: 291 milioni di euro per 14 Kilometri, ovvero 20 milioni al Km.
Come vedi, i conti non sono poi così favorevoli rispetto al tram, a Messina hanno fatto la tranvia spendendo meno.
In realtà tutto quello che progettano in Inghilterra costa uno sproposito, non a caso alla fine non fanno niente.

Massimo De Carlo ha detto...

Eh si, Giambo, fondamentalmente non ci sono più i soldi. Vedi, il nocciolo del discorso è proprio questo. Non ci sono soldi. Ma quando dovessero esserci i soldi, se li spendi per una sola linea tranviaria non risolvi nè il problema del traffico nè il problema dell'inquinamento in città. In effetti il progetto filobus di Leeds costa 2/3 rispetto ma una linea di tram ma non è una costante. Non voglio fare nessun tipo di illazione più o meno antipatica o dietrologica su Leeds ma è un dato di fatto che si può tranquillamente realizzare un km di linea attrezzata di bus con 300/700 euro, cosa impossibile per il tram. Per una linea di tram non puoi spendere meno di 15 milioni di euro al km fino ed abbiamo visto che si può arrivare a 30/31 milioni al km. Con l'economia in sfacelo non puoi pensare di comprare una Cadillac per andare a comprare il latte, devi accontentarti della bici o di un mezzo di trasporto economico ed efficace. Pensaci bene. Se l'economia dovesse riprendere (tra 5/10/20 anni) potresti spendere e spandere tram quanti ne vuoi, non adesso però. Non puoi aspettare 5/10/20 anni per avere TPL ad emissioni zero ed in quantità. La soluzione è il filobus anzi i filobus.