Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


domenica 23 maggio 2010

Consumi di energia elettrica ad Aprile

Nel proprio sito, Terna rende noto che nel mese di Aprile, la quantità di energia elettrica richiesta in Italia, pari a 24,8 miliardi di kWh, è risultata in aumento del 3% rispetto ad Aprile 2009.

La variazione della domanda diventa +2,6% depurata dagli effetti di un giorno lavorativo in più ma di una temperatura media mensile di mezzo grado inferiore.

Una domanda nazionale di energia elettrica soddisfatta per il 84,4% del totale attraverso fonti di produzione interna e per la parte rimanente dal saldo con l’estero.

Il primo quadrimestre del 2010 vede il valore cumulato della produzione netta (92.036 GWh) in aumento del 3,3% rispetto allo stesso periodo del 2009. Il saldo estero risulta in negativo (-5,6%). Complessivamente il valore della richiesta di energia elettrica con 105.850 GWh fa segnare nel periodo un incremento del 2,2% rispetto al 2009.

.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Innanzitutto un ringraziamento per l' opera di divulgazione delle fonti rinnovabili e della mobilità elettrica che apprezzo molto. Visto che si parla di numeri , intervenivo per segnalare che a partire dal rapporto mensile di Terna di aprile , la produzione fotovoltaica viene indicata separatamente e non assieme all' eolico come in precedenza. Questo a mio personale avviso significa un ulteriore passo in avanti , cosa ne pensate ?

Ulteriore elemento positivo è scaturito dall' analisi dei dati del rapporto dell 'unione petrolifera ( Rilevazioni e analisi ) di marzo 2010 . Nella tabella 6 ( previsioni di domanda energetica ) la stima produttiva da fotovoltaico per il 2020 è passata da 4000 GWh dell' anno precedente a 8000 GWh . ( Ampiamente sottostimata a mio parere ) .

Cordiali saluti Claudio

Massimo De Carlo ha detto...

Non so se è un passo avanti,sicuramente scorporandoli ci darà l'opportunità di verificare meglio quali sono i progressi delle due tecnologie ed in modo più puntuale.