Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


mercoledì 2 marzo 2011

Immatricolazioni delle nuove auto nel mese di febbraio 2011: -20,49%

Immatricolate 160.329 nuove auto nel mese di febbraio 2011 (-20,49%). Registrati nello stesso periodo 408.440 trasferimenti di proprietà di auto usate (+11,49%).

La Motorizzazione ha immatricolato - nel mese di febbraio 2011 - 160.329 autovetture, con una variazione di -20,49% rispetto a febbraio 2010, durante il quale furono immatricolate 201.641 autovetture. Nello stesso periodo ha registrato 408.440 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di +11,49% rispetto a febbraio 2010, durante il quale furono registrati 366.341 trasferimenti di proprietà.

Le immatricolazioni rappresentano le risultanze dell'Archivio Nazionale dei Veicoli al 28.02.2011.

(Due grafici elaborati da MondoElettrico su dati del Ministero)


Cliccare sui grafici per ingrandire
Il volume globale delle vendite (568.769 autovetture) ha dunque interessato per il 28,19 % auto nuove e per il 71,81% auto usate.

I dati relativi ai trasferimenti di proprietà si riferiscono alle certificazioni di avvenuto trasferimento di proprietà rilasciate dagli Uffici Provinciali della Motorizzazione nel mese di febbraio 2011 e rappresentano le risultanze dell'Archivio Nazionale dei Veicoli alla data del 28.02.2011.

Comunicato stampa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Diamo un'occhiata alla FIAT. Sono state immatricolate  31.979 vetture, che corrisponde al 19,95% delle immatricolazioni di tutti i marchi. Nel febbraio del 2010 erano state immatricolate  48.412 vetture che corrispomndevano al  24,01 % del totale. La variazione è una caduta del -33,94%.  Prendendo in considerazione i primo due mesi del 2011 mettendoli a confronto con quelli del 2010  si registra un'arretramento del -34,04, con una percentuale del 20,41% attuale contro il 24,61% dell'anno scorso.
-

3 commenti:

MaRaNtZ ha detto...

Sarebbe molto molto interessante confrontare il tasso di immatricolazioni con il tasso di rottamazioni e/o esportazioni ...

Solo in quel modo si può determinare se la crisi di vendite locale è riconducibile in parte a una saturazione del mercato interno oppure davvero c'è un trend di decrescita per il trasporto privato.

Silvano Robur ha detto...

Dalle mie parti quasi il 20 % dei mutui è stato rescisso.

Ovvero : non ci sono i soldi per pagare le case.

Non mi sembra il caso di acquistare la macchina nuova !

Hainz ha detto...

I dati del 2010 sono più elevati perché considerano ancora gli incentivi del 2009, cosa ancora più determinante per Fiat.