Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


sabato 30 aprile 2011

A Ferrara un nuovo impianto fotovoltaico

Terna, la società responsabile dello sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale ha inaugurato  18 aprile 2011 , nei pressi di Ferrara, il nuovo impianto fotovoltaico di Focomorto 2.

 L'impianto fotovoltaico, della potenza installata di circa 12 MW, garantirà una produzione annua di 13.300 MWh, pari al fabbisogno elettrico annuo di circa 4.000 famiglie e permetterà una riduzione di 5.700 tonnellate l'anno di CO2 in atmosfera, corrispondenti alle emissioni di 1.800 autovetture.

 L'opera è nata in tempi record: autorizzata in poco meno di 4 mesi è stata realizzata in poco meno di 3, ha coinvolto 11 aziende che hanno visto impegnati in cantiere fino a 130 operai per circa 50.000 ore lavorative. 51.800 i pannelli fotovoltaici che compongono l'impianto, di 13 tipologie diverse e classe di potenza compresa tra 225 e 240 Watt a pannello.

 In un’ottica di sviluppo della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, l'opera inaugurata oggi rappresenta un notevole contributo al perseguimento degli obiettivi europei assegnati all'Italia del 17% entro il 2020 di energia verde, oltre ad essere parte integrante di un più ampio piano di riassetto della rete elettrica di trasmissione nazionale nel territorio compreso tra Ferrara e Bologna.

Terna prevede di investire 80 milioni di euro in provincia di Ferrara - su un totale di 250 milioni in Emilia Romagna - per migliorare la sicurezza, la qualità e l'efficienza del servizio elettrico dell'area.

Fonte: Comunicato stampa Terna

9 commenti:

meiyo77 ha detto...

Terna è meglio che si occupi del 20% dell'energia che disperde la rete che è chiamata a gestire.

carest ha detto...

meiyo, è proprio per questo che Terna fa gli investimenti:
http://www.zeroemission.tv/Elettricit%26agrave%3B/Terna%3A-6-miliardi-per-rete-elettrica-e-rinnovabili-entro-2015/news/12163.phtml

saluti
carest

meiyo77 ha detto...

Ci lavoro con loro e conosco bene la loro attuale linea di condotta (buona per la verità). Attualmente non si riesce ad aprire tutti cantieri, e si sta deviando sulla realizzazione di altre cose per ovviare il problema. Terna è una grande azienda, ma al momento siamo TUTTI FERMI a causa di scelte GOVERNATIVE. Una cosa è fare una previsione di investimento, nei bilanci previsionali ci si scrivono tante cose belle. Il punto rimane, la rete Elettrica Italiana è arretrata, in alcune zone abbiamo addirittura le infrastrutture del 1948.

bkk76 ha detto...

Ci sono per caso progetti di Smart Grid?

meiyo77 ha detto...

sono partite le sperimentazioni, Terna di per se è già una smart Grid. Il problema è che se intendi le Smart Grid su piccola scala, in Italia sarà molto difficile vederle, più per un problema di autonomia politico economica delle stesse. MAGARI si potesse, pensa che le tecnologie attuali ci danno la possibilità di costruire edifici OFF GRID, ma in Italia non se ne parla ne scrive se non in Blog liberi come questo

Anonimo ha detto...

di questo cosa ne pensiamo ?
http://www.electricmotornews.com/energie-alternative/energia-solare/a-pisa-il-parco-fotovoltaico-piu-grande-della-toscana

Anonimo ha detto...

Smart grid, off grid... ??? di cosa state parlando???

Hainz ha detto...

Ma dove è stato realizzato questo parco fotovoltaico?

Massimo J. De Carlo ha detto...

A Focomorto, est di Ferrara.