Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


lunedì 4 aprile 2011

Ancora colonnine di ricarca per veicoli elettrici, Sesto Fiorentino

Ieri, Domenica 3 Aprile,  sono state inaugurate e attivate  8 colonnine di ricarica per veicoli elettrici nel comune di Sesto Fiorentino. Alla cerimonia dell'attivazione delle due colonnine di piazza Galvani di fronte alla stazione ferroviaria era presente l'assessore all'ambiente Andrea Banchelli (nella foto insieme al titolare della G.S.). Le altre coppie di colonnine sono in piazza Vittorio Veneto davanti al palazzo comunale, in via Tevere (nell'area industriale dell’Osmannoro) e in via Monteverdi. Gli utenti potranno ricaricare i veicoli elettrici dotati di una spina codificata a norma CEI 69/6 a 4 poli, contenente un tag identificativo. Un segnale luminoso sul pannello della colonnina conferma che le colonnine sono in funzione e che sono in grado di erogare di energia elettrica. Si possono ricaricare tutti i tipi di veicoli elettrici tutti i giorni 24 ore su 24 sostando nell'apposita area dalle 8 alle 20 per un massimo di quattro ore consecutive esibendo il disco orario con l'ora di inizio della sosta. Durante la ricarica notturna - dalle 20 alle 8 - potranno invece rimanere in sosta senza limitazioni. Per accedere al servizio è necessario compilare un apposito modulo e presentarlo all'Ufficio Ambiente (via Aligheri 8, secondo piano). 

Le colonnine di ricarica installate sfruttano il sistema “intelligente” In-presa, brevettato dalla Generale Sistemi, in grado di poter essere gestito da una una unità centralizzata di controllo anche a livello regionale e nazionale.
Il sistema  “intelligente”  per la ricarica dei veicoli elettrici permette l'identificazione dell'utente ed il veicolo elettrico, grazie a microchip a radiofrequenza, dando l'assenso all'erogazione dell'energia elettrica e la contabilizzazione dell'energia consumata dal veicolo. La caratteristica precipua e brevettato del sistema In-Presa consiste nella identificazione grazie al chip e che non è contenuto in una carta bensì nella stessa spina elettrica del veicolo, con una serie di vantaggi per gli utenti. Innanzitutto la semplicità, perché il riconoscimento è contemporaneo all'inserimento della spina, ma anche la possibilità di associare al chip le informazione relative al veicolo e non solo all'utente. Di tutti i sistemi di ricarica intelligenti, In-Presa è senza dubbio il più semplice: l'utente deve soltanto inserire la spina nella presa. Il sistema riconosce automaticamente il veicolo (e quindi l'utente) ed eroga la ricarica. Quando la spina viene staccata la lettura del chip si interrompe e il dato relativo all'energia prelevato può essere inviato ad un database per il pagamento. Tutto questo in assoluta sicurezza, perché il sistema In-Presa viene montato soltanto su attacchi che rispettino le norme CEI/CIVES.

 Cliccare sulle foto e le immagini per ingrandire

Queste otto colonnine di Sesto Fiorentino si aggiungono alla colonnina di ricarica di Campi Bisenzio nell'area commerciale I Gigli sommandosi alle 134 colonnine presenti nel comune di Firenze con più di 500 prese elettriche.

 .

2 commenti:

Mauro ha detto...

Si potrebbe provvedere una modalità di carica "non urgrnte" che consenta di interrompere nei momenti più critici della giornata.

Hainz ha detto...

Buona idea Mauro...