Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


mercoledì 22 dicembre 2010

Sovvenzioni alle auto elettriche: Gran Bretagna 50 milioni - Italia ZERO

Il ministro dei Trasporti Philip Hammond. ha annunciato Martedì 14 dicembre 2010 che il governo britannico ha stanziato contributi di cui potranno disporre gli acquirenti di auto elettriche con uno sconto del 25%, fino ad un massimo di 5.000 sterline (5.900 euro circa) e che il territorio di cinque regioni sarà coperto dall'installazione di punti di ricarica. Questo in previsione della messa su strada dellee auto elettriche CZero Citroen, disponibili già nei primi mesi del 2011, mentre la Nissan Leaf e la Tata Vista EV saranno disponibili nel marzo 2011. Dall'inizio del 2012 saranno disponibili anche le ibride Toyota Prius Plug-in, la Ampera Vauxhall e Chevrolet Volt. Altre seguiranno il prossimo anno. Le regioni che vedranno l'installazione de punti di ricarica locale e che hanno offerto una quota di un fondo di 20.000.000 di sterline (23,5 milioni di euro) per la realizzazione, sono l'est dell'Inghilterra, le Midlands, Greater Manchester, Irlanda del Nord e Scozia. Nell'est dell'Inghilterra i punti di ricarica sono a Stansted, Cambridge, Norwich e Ipswich. I punti Midlands comprendono Birmingham, Coventry, Nottingham e Worcester, mentre i punti scozzesi di Edimburgo e includono il centro di Glasgow.

Mr Hammond oggi ha detto: "Qualche anno fa, le auto a bassissime emissioni per un mercato di massa apparivano solo un sogno irrealizzabile. Ora sono una realtà e possiamo avere tutte le comodità di una vettura senza emissioni di carbonio. L'azione del governo per sostenere i veicoli a prezzi accessibili e più punti locali di ricarica significa che siamo sulla soglia di una rivoluzione verde emozionante. Il 2011 potrebbe essere ricordato come l'anno in cui l'auto elettrica è decollata. Il pubblico britannico ha in passato dimostrato di essere pronto ad abbracciare le nuove tecnologie e adottare iniziative concrete per adottare uno stile di vita più rispettoso dell'ambiente, in modo da poter veramente essere all'inizio di qualcosa di grande."

Il ministro degli affari Mark Prisk ha detto: "La notizia di oggi è che gli automobilisti saranno in grado di scegliere tra almeno nove auto sotto il regime di incentivazione e che stiamo espandendo le infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici al fine di rafforzare ulteriormente il messaggio che il Regno Unito è il principale produttore europeo di veicoli a ultra bassa emissione di carbonio ".

Paul Everitt chief executive della Society of Motor Manufacturers and Traders ha aggiunto: "L'industria automobilistica sta facendo grandi progressi nella realizzazione pratica di veicoli a basse emissioni di carbonio e vedremo ulteriori progressi delle nuove tecnologie negli anni a venire. Gli annunci di oggi confermano che il Regno Unito vuole essere un competitore importante per i prodotti a basse emissioni di carbonio e diventare vincente nel settore economico e ambientale". 

Il Stephen Glaister della RAC Foundation ha aggiunto: "I 43.000.000 di sterline (50,6 milioni di euro) che vengono messi a disposizione fino all'inizio del 2012 significa che almeno 8.600 automobilisti potranno beneficiare della sovvenzione. Questo deve essere messo in relazione al contesto dei 28 milioni di automobili nel Regno Unito e le annuali le vendite di auto nuove pari a circa due milioni. Chiaramente siamo ancora lontani da un mercato di massa a prezzi accessibili per questi veicoli, ma questo è un passo molto gradito nella giusta direzione". 

C'è da dire che la Ampera della Opel costerà 28.995sterline anche con il contributo di 5.000 sterline.
Edmund King presidente della AA ha dichiarato: "I contributi per le auto elettriche saranno un importante catalizzatore per il cambiamento. Ci rallegriamo del fatto che una serie di vere automobili alimentate da energia elettrica sarà sul mercato nel nuovo anno. Auto elettriche e di auto ibride/electric e plug-in rappresenteranno una fetta importante del mercato, in particolare nelle aree urbane per il futuro."

Fonte The Indipendent

L'immagine è la Apera presentata al MotorShow di Bologna all'inizio di Dicembre. 


4 commenti:

Silvano Robur ha detto...

Ma insomma !
Ieri una bella notizia !
Oggi una brutta !

Massimo De Carlo ha detto...

Silvano, se ci spostiamo e andiamo in GB abbiamo 2 buone notizie. ;)

Anonimo ha detto...

per chi decide in Italia, unico "p"aese in Europa e nel Primo mondo, i veicoli elettrici non esistono; esiste solo il metano e ha la corsia preferenziale, ma non è così sostenibile come pensano...
Ciao! :D

Anonimo ha detto...

Con quei denari si convertirebbero molte piu' stufette... peccato.