Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


venerdì 16 maggio 2014

I consumi petroliferi italiani nel mese di Aprile, continua la picchiata, - 3,3%, giù i carburanti

I consumi petroliferi italiani nel mese di aprile 2014 sono ammontati a circa 4,9 milioni di tonnellate, con una diminuzione pari al 3,3% (‐165.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2013.

I prodotti autotrazione, a parità di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo pari al 2,7% (‐18.000 tonnellate) rispetto ad aprile 2013, mentre il gasolio autotrazione dello 0,7% (‐12.000 tonnellate).

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di aprile è così risultata pari a circa 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di tonnellate di benzina e 1,8 di gasolio autotrazione, con un decremento dell’1,2% (‐30.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2013.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 2%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 57,2% del totale (era il 52,4% nell’aprile 2013).

Nel primo quadrimestre 2014, i consumi sono stati invece pari a circa 18,7 milioni di tonnellate, con un calo del 3,4% (‐662.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2013.
La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 3,8% (‐96.000 tonnellate), il gasolio dell’1,1% (‐ 76.000 tonnellate).

Nei primi quattro mesi del 2014 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), evidenzia un regresso dell’1,8% (‐172.000 tonnellate).

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 5,1%, con quelle diesel a coprire il 56,4% del totale (era il 53,6 nei primi quattro mesi del 2013).

Nei primi quattro mesi del 2014 il gettito fiscale stimato (accise + IVA) dei carburanti (compreso gpl auto), tenuto conto del calo registrato dai consumi, è stimato in diminuzione di circa 160 milioni di euro (di cui 130 di sole accise) rispetto allo stesso periodo del 2013 (‐1,4%).

Roma, 15 maggio 2014 –  Comunicato dell'Unione Petrolifera



Con i dati forniti dal Ministero delle dello Sviluppo Economico abbiamo realizzato e pubblichiamo i nostri consueti grafici. Vediamo come i consumi di petrolio scendano progressivamente sempre più giù di mese in mese di anno in anno dal Gennaio 2006.

Il petrolio

Il grafico con i consumi per anno solare

 
Il grafico dei consumi con i mesi in sequenza dal Gennaio 2006.


Anche questo mese aggiungiamo un terzo grafico con le percentuali rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, col il quale si mettono in evidenza le colonne rosse, significativamente costanti e predominanti, che, di anno in anno a partire dal 2006, disegnano una picchiata significativa dei consumi, progressiva, inesorabile.



Passiamo al consumo dei carburanti per autotrazione

Qui di seguito vediamo i grafici per i carburanti per autotrazione in sequenza mensile dal 2007. I consumi scendono progressivamente, inesorabilmente.



  I grafici per anno solare dei consumi della benzina al livello più basso degli ultimi 8 anni


  e del gasolio,  al livello più basso degli ultimi 8 anni 


 La benzina + gasolio sommati e considerati insieme per il grafico in anni solari dal 2007 ( al livello più basso degli ultimi 8 anni )


  Benzina + gasolio In sequenza mensile a partire dal gennaio 2007.



I consumi del petrolio e dei carburanti sono degli indicatori sensibili dello stato dello stato di salute della nostra economia. Per comprendere meglio la situazione dei consumi nazionali facciamo seguire i link di altri due post del mese in corso più un altro relativo alla produzione industriale. Sostanzialmente si riscontra una incongruità (momentanea?) a fronte di un aumento delle immatricolazioni delle auto e dei furgoni si ha una diminuzione dei consumi di carburanti. Apparentemente è una incongruità, momentanea o meno.


- Il consumo di gas continua a scendere anche ad Aprile : - 16.8 % circa
- Consumi di energia elettrica in Italia: -2,9% ad aprile
- Occupati e disoccupati +0,3 % e  -0,2 %
- Produzione industriale  - 0,5%
- La voglia di pensare positivo per il mercato dell'auto, in Italia un modesto +1.9 % in Aprile
- Veicoli commerciali: crescita del 16,1% nel primo quadrimestre


MondoElettrico è anche su   

.


3 commenti:

Quesalid ha detto...

Non pare un problema esclusivamente italiano

http://www.ecoblog.it/post/130057/gli-stati-uniti-consumano-sempre-meno-petrolio

Nonostante gli Stati Uniti abbiano una politica di Quantitative Easing e un boom (per ora) dello shale oil

mago ha detto...

e ci sono pure state le vacanze pasquali.

Massimo J. De Carlo ha detto...

Forse gli italiani hanno preferito festeggiare a casa (senza auto) e gli stranieri delle frontiere vicine pure.