Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


lunedì 9 febbraio 2009

Incentivi auto, 5.000 euro per l'idrogeno che non c'è

Il nostro Governo ha promesso di stanziare (e lo ha fatto già da sabato scorso) gli incentivi per l'acquisto di auto secondo nelle condizioni ben note. Sono quasi sicuro che non spenderà un centesimo dei 5.000 euro per chi acquista un'auto ad idrogeno con rottamazione o 3.500 senza rottamazione. Non vorrei sbagliare ma nel nostro Paese mi pare che non si possa vedere sulle nostre strade alcun tipo di veicolo alimentato ad idrogeno poiché non è contemplato da nessuna legge ed autorizzazione per la circolazione su strada.

In Europa solo il 4 febbraio del corrente anno (pochi giorni fa!!!!) si è scritto nero su bianco un regolamento comparso in Gazzetta Ufficiale UE.

Gazzetta ufficiale n. L 035 del 04/02/2009 pag. 0032 - 0046.
Regolamento (CE) n. 79/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 gennaio 2009 relativo all'omologazione di veicoli a motore alimentati a idrogeno e che modifica la direttiva 2007/46/CE IL PARLAMENTO EUROPEO E IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA

Qui il documento in formato PDF


Questo è un modo per risparmiare ... non spendendo gli incentivi stanziati.

Parlando in generale sugli incentivi, ammesso che il popolo bue abbia risorse familiari da spendere per acquistare un'auto (vedremo) sono certo di due cose. La prima è che 7 su 10 auto, che verranno acquistate, saranno prodotte all'estero con marchio estero. Delle 3 su 10 con marchio italiano una minoranza viene prodotta è made in Italy. Grazie agli incentivi si crea lavoro o piuttosto non si fanno perdere molti posti di lavoro fuori dai nostri confini. Per questa ragione la scelta degli incentivi per risollevare l'economia nazionale è una colossale bufala . Seconda, questa più immediata e verificabile accendendo la TV. Sono aumentati gli spot televisivi delle case automobilistiche (che già precedentemente erano più che presenti). C'era da aspettarselo, anche uno sprovveduto avrebbe capito che le TV avrebbero avuto un vantaggio (enorme) immediato e sicuro a prescindere dalla vendita o meno delle auto.
Cui prodest?

.

2 commenti:

Silvano Robur ha detto...

Salute a tutti.
Faccio presente che il buon Obama (Quello abbronzato, per intenderci) nel suo programma di risollevamento dell'economia americana ha previsto ingenti finanziamenti governativi a favore di infrastrutture energetiche.
Tra queste linee di trasmissione di energia elettrica ad alta tensione ad alto rendimento.
Tra le quali rivoluzionarie linee in corrente continua. Mi chiederete : ma idrogenodotti ? Non ce ne sono. Ma perchè : perchè prima di produrre idrogeno bisogna produrre energia elettrica per produrre idrogeno.

MondoElettrico ha detto...

esatto. inoltre punta soprattutto alla produzione di energia da font rinnovabile: sole, veto, terra (sottosuolo= geotermia).