Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


lunedì 12 ottobre 2015

Ancora non funzionano le colonnine di Firenze

Display spento
Ci vuole pazienza, evidentemente  il comune di Firenze ha qualche difficoltà a far attivare le colonnine di ricarica dei veicoli elettrici appena installate. Ritardi su ritardi, oramai sembra impossibile avere delle date con una promessa di attivazione. Incredibile ma vero. Sparite le vecchie colonnine a Giugno, dovevano entrare in funzione le nuove all'inizio di Agosto, vari rinvii segnalati con cartelli in loco. Adesso sono spariti anche i cartelli per non offrire vane speranze a chi da 4 mesi attende di poter ricaricare il proprio mezzo elettrico.

giovedì 25 giugno 2015
Qui giaceva una colonnina di ricarica

domenica 28 giugno 2015
La pessima programmazione della sostituzione delle colonnine di ricarica a Firenze

sabato 15 agosto 2015
Cosa sono quegli scatoloni di cartone in Piazza Pitti a Firenze?

lunedì 17 agosto 2015
Svelato il mistero che 'avvolge' gli scatoloni, anzi il loro contenuto

lunedì 24 agosto 2015
Eccole là le 88 nuove colonnine di ricarica di Firenze

lunedì 14 settembre 2015
Quando saranno riattivate le colonnine di ricarica (nuove) a Firenze?

mercoledì 23 settembre 2015
Pensavate che fosse finita la storia delle colonnine di ricarica di Firenze?

Un paio di tristi foto scattate ieri 11 Ottobre 2015

Le due colonnine per scooter e quadricicli

La colonnina per auto ancora imballata.






MondoElettrico è anche su   

.


6 commenti:

Michele Giacobazzi ha detto...

su www.eneldrive.it però ora risultano un po' di colonnine pianificate..
Forse qualcosa si sta muovendo?

Massimo J. De Carlo ha detto...

Non sono aggiuntive ma sostitutive (delle vecchie) e con meno prese . Oltretutto le vecchie erano gratuite, adesso nessuno ce lo dice ufficialmente che saranno a pagamento. Salvo e. e o..

Defcon70 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Defcon70 ha detto...

A occhio e croce l'Amministrazione comunale le ha cedute ad Enel che le ha potenziate e le ha rese standard per preparare l'ambiente ai circa 100 veicoli elettrici in arrivo a Firenze da Share'NGo, la terza società di car sharing che opera a Firenze.
www.sharengo.it
http://www.gonews.it/2015/10/14/car-sharing-elettrico-arriva-sharengo-100-auto-in-circolazione-raddoppieranno-a-fine-anno/

Sono assolutamente d'accordo che gli attuali proprietari di veicoli elettrici hanno subìto un disservizio imperdonabile a causa dei ritardi che si sono susseguiti (che si stanno susseguendo, in realtà) ma va anche detto che il precedente "modello" con colonnine fuori da ogni moderno standard di ricarica specifico per veicoli elettrici e collegate agli impianti di Silfi (la municipalizzata della illuminazione pubblica e degli impianti semaforici di Firenze) aveva fatto il suo tempo. Dopo questo update, Firenze torna a essere la capitale italiana della mobilità elettrica!

Le ricariche non saranno più gratuite, ma con Eneldrive si può avere lo stesso servizio a 30€ al mese IVA inclusa. Mi sembra giusto che a pagare non sia il contribuente ma il possessore del mezzo. Piuttosto: gli auto e motoveicoli elettrici avranno dei charger adeguati?

Massimo J. De Carlo ha detto...

Una cosa è certa. Si incentivava l'utilizzo dei v.e. con la gratuità dei consumi di energia. Difficilmente convincere un utente che ha uno scooter a spendere 30 euro al mese. Con 30 euro di elettricità andrebbe avanti per un anno ricaricandolo a casa. Ma ancora è tutto avvolto nella nebbia.

Defcon70 ha detto...

In effetti dopo aver visto il logo del Comune di Firenze sulle colonnine e aver letto questo
http://www.gonews.it/2015/07/14/car-sharing-a-flusso-libero-trovato-il-gestore-dei-veicoli-elettrici/
mi sono sparite delle certezze.