Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


venerdì 30 ottobre 2015

Un nuovo laboratorio per l'interoperabilità dei veicoli elettrici e le reti intelligenti UE / USA

Una importante decisione è stata presa recentemente per lo sviluppo armonico dei veicoli elettrici che siano compatibili in un vasto mercato quale è quello europeo e americano. ieri il sito CCR della Comunità Europea ha difuso questo comunicato.

A seguito della decisione del Consiglio economico transatlantico per promuovere i veicoli elettrici e l'interoperabilità delle reti intelligenti, il 29 ottobre la Commissione europea ha inaugurato un laboratorio dedicato allo stato dell'arte, gestito dal CCR.
Insieme con il suo partner nella US Department of Argonne National Laboratory, si farà in modo che la prossima generazione di auto elettriche e le reti intelligenti siano completamente interoperabili, sulla base di norme armonizzate, la validazione di tecnologie e metodi di prova. Questo è un passo importante verso la creazione di "una sola lingua" per tutti i componenti di cui beneficeranno sia l'industria e l'ambiente su entrambi i lati dell'Atlantico.
Maroš Šefčovič, vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l'Unione Energia, ha detto durante l'inaugurazione: "Le reti intelligenti e i veicoli elettrici sono in rapida evoluzione, ma non abbiamo ancora sfruttato appieno il proprio potenziale. Lo sviluppo di norme armonizzate in ambo le coste atlantiche ridurranno al minimo le barriere commerciali e incrementeranno il mercato globale di prodotti e servizi innovativi per i produttori ei consumatori dell'UE e degli USA.

L'interoperabilità all'interno sia tra i veicoli elettrici che la rete intelligente è una questione fondamentale per la diffusione e il pieno sfruttamento di elettrificazione dei trasporti, l'integrazione delle fonti di energia rinnovabili e lo stoccaggio, e la diffusione dei servizi legati all'energia innovativi per consumatori / prosumer. Essa consentirà una comunicazione efficace e il funzionamento di tutti i veicoli plug-in con i dispositivi di ricarica e l'efficace funzionamento dell'architettura smart grid. Essa dovrebbe inoltre consentire altre caratteristiche quali la fatturazione automatica, i veicoli elettrici di roaming e di una gestione più efficiente dell'energia. Sia l'UE e gli Stati Uniti hanno un interesse comune nel rapido sviluppo di soluzioni economicamente efficienti per conseguire più pulite, sistemi di trasporto e di energia più intelligenti e integrate.

Centri di interoperabilità gemelli UE e USA

Il Centro europeo di interoperabilità combina quattro state-of-the-art laboratori incentrati su l'efficienza energetica dei veicoli elettrici e ibridi, l'interoperabilità delle reti intelligenti, la compatibilità elettromagnetica e test delle batterie.

Questo centro unico permetterà di verificare le architetture dei sistemi di test, le tecnologie e protocolli di comunicazione. I risultanti standard industriali e procedure armonizzate di prova dovrebbero minimizzare il commercio e le barriere tecniche. Questo a sua volta creerà avanzate incentivi per le imprese a investire in innovazione che può essere commercializzato nei mercati più grandi.
L'impianto gemello, gli Stati Uniti Smart Grid Interoperability Center, situato presso la Argonne Laboratori Nazionali (Chicago, Illinois), è già operativo e lavorerà con il suo partner europeo per garantire che i veicoli elettrici e le future stazioni di ricarica lavorare insieme senza soluzione di continuità.


La foto: Electric and hybrid vehicles testing at the European Interoperability Centre © EU, 2015


MondoElettrico è anche su   

.


1 commento:

Mauro ha detto...

Le "colonnine" dovrebbero intergrare il caricabatteria, dialogare con la rete elettrica per conoscere la disponibilità di energia ed ovviamente con l'auto.
Evitare di installare sulle auto il caricabatteria "veloce" ridurrebbe pesi e costi.
Ma la strada intrapresa è quella opposta e le moderne auto elettriche costano e pesano come quelle degli anni '90.