Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


lunedì 16 agosto 2010

Non si ferma la ricerca sulle batterie al litio

Venerdì abbiamo parlato della nuova tipologia di batteria MAIL come una possibilità del prossimo futuro per avere sistemi di accumulo di energia a buon prezzo utilizzando elementi facilmente reperibili in natura. Questa è strategia. Non fermarsi ad un solo tipo di tecnologia per raggiungere l'obiettivo dell'accumulo di energia ma considerare tutto quello che è possibile, economicamente ragionevole ed energicamente difendibile. Quindi un altro finanziamento è stato destinato dall'ARPA energia statunitense per sviluppare batterie agli ioni di litio a più alta densità di energia, oltre 400 Wh/kg contro i 150 Wh/kg allo stato attuale della tecnica, utilizzando anodi di silicio-carbonio nano-compositi e catodi ad alta capacità. Il costo si ridurrebbe del 50%. In caso di successo, questo progetto aumenterà la leadership statunitense nel campo delle tecnologie di batterie avanzate, accelerando il passaggio a veicoli ibridi e tutto-elettrici, riducendo la dipendenza americana da fonti estere di combustibili fossili.


Fonte: ARPA energy e Envia Systems

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ottima notizia!

...e in alternativa c'è la tecnologia LiFEPO4/C del politecnico di Torino e della Sapienza di Roma.
db

Silvano Robur ha detto...

Scusatemi.
Devo fare una piccola incursione.

Un piccolo invito a tutti coloro che sono in procinto di acquistare un auto.

Vi dico : aspettate !

Pare che l'indirizzo normativo che regola gli incintivi saranno focalizzati su motorizzazione ibrida, elettrica, celle a combustione.

Nel volgere di quest'anno sono moltissime le novità di case automobilistiche che hanno già in produzione auto elettriche.

Io ho una auto che ha sfondato la percorrenza di 150'000 km con oltre 8 anni di anzianità.

Penso di ripiegare nell'immediato su di una auto usata su cui installare un impianto a metano.

Ma nel futuro, esiste solo elettriche.

Massimo De Carlo ha detto...

Al metano preferisco il GPL.

Silvano Robur ha detto...

Il GPL è uno stretto derivato del petrolio : in caso di sciopero degli autotrasportatori il GPL verrebbe a mancare.
Il metano viaggia in condotta.
E le condotte non fanno mai sciopero.

Massimo De Carlo ha detto...

Ma hanno un rubinetto... anche in Russia.