Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


mercoledì 11 giugno 2014

Riusciranno i nostri eroi ... ovvero: gli incentivi all'acquisto di veicoli trasporto merci

Incredibile!! 
Eppure la Comunità Europea p stata chiara con producendo il suo Libro bianco per il trasporto in Europa. E' del tutto quale sia lo scopo, sviluppare entro il 2050 uno spazio unico europeo dei trasporti, competitivo e sostenibile, ovvero dimezzare entro il 2030 l'uso delle autovetture ad alimentazione tradizionale nei trasporti urbani ed eliminarle del tutto entro il 2050; a partire dalle principali città sistemi di logistica urbana a zero emissioni di CO2 entro il 2030.
A Roma o non l'hanno letto o non ne vogliono tenere conto o vogliono aiutare un settore indorandolo con pretesti di tipo ambientale.

Leggendo un'Ansa di un paio di giorni mi veniva da sorridere, amaramente, sentite, sentite, "..  per ridurre l'inquinamento da traffico urbano e migliorare l'intero sistema della logistica merci nella ZTL della città di Roma, la Giunta capitolina ha deliberato ieri uno stanziamento di 2.200.000 euro per incentivare l'acquisto di veicoli adibiti al trasporto merci fino a 6,5 tonnellate a basso impatto ambientale, ovvero Euro 5, Euro 6, a GPL e a metano." Che si siano dimenticati dell'esistenza dei  mezzi elettrici, ibridi, bimodali? Come si fa a  incentivare al giorno d'oggi l'acquisto di veicoli "..  Euro 5, Euro 6, a GPL e a metano."
Incredibile!! 

Ma le cose sono leggermente diverse rispetto al  lancio d'agenzia  riferito sopra. Lo si scopre leggendo il testo ufficiale nel sito del Comune di Roma. Leggiamo quindi nel dettaglio la delibera Capitolina.

--------------------------------------------------------------------------------------
Incentivi per l'acquisto di veicoli adibiti a trasporto merci a basso impatto ambientale

Roma Capitale ha messo a disposizione un fondo, pari ad € 2.513.300,14, destinato all'incentivazione per l'acquisto di autoveicoli a basso impatto ambientale con massa totale a terra non superiore a 6,5 tonnellate. Il fondo è così suddiviso:

€ 1.000.000,00 per l'acquisto di autoveicoli alimentati a metano
€ 600.000,00 per l'acquisto di autoveicoli alimentati a Gpl
€ 400.000,00 per l'acquisto di autoveicoli con motore diesel Euro 5
€ 513.300,00 per l'acquisto di autoveicoli ad alimentazione elettrica/ibrida

Roma servizi per la Mobilità, per conto di Roma Capitale, gestisce e controlla la procedura finalizzata all'erogazione degli incentivi secondo le modalità, fasi e tempistiche previste dalla Delibera di Giunta Capitolina n. 215/2012 e dal protocollo d'Intesa sottoscritto tra l'Amministrazione Capitolina e le associazioni rappresentative delle principali aziende costruttrici e distributrici di veicoli.

Del contributo possono beneficiare, per tutta la durata dell’incentivazione fino ad esaurimento del fondo, i proprietari che rottamano autoveicoli aventi motori di vecchia generazione (con normativa antinquinamento fino ad Euro 3) che esercitano attività di trasporto merci, costruzione, riparazione, manutenzione e/o servizi di pulizia, titolari di permesso annuale di accesso alla ZTL.

Il predetto contrassegno deve essere in corso di validità per gli autoveicoli con normativa antinquinamento EURO 2 o alla data di richiesta del contributo per gli autoveicoli con normativa antinquinamento EURO 3. A decorrere dal giorno 01.01.2014, gli autocarri Euro 3 alimentati a gasolio non potranno circolare nelle Zone a Traffico Limitato di Roma Capitale.

Sono ammissibili al contributo, con massa totale a terra non superiore a 6,5 t. le seguenti tipologie di vetture:
Autoveicoli a trazione elettrica;
Autoveicoli ad alimentazione ibrida
Autoveicoli alimentati a metano
Autoveicoli alimentati a GPL

L'incentivo fisso, variabile per limite di massa totale a terra ed alimentazione, accordabile per l'acquisto di ogni singolo autoveicolo è pari a:



Per poter usufruire di tale contributo, è necessario rivolgersi direttamente al proprio concessionario al momento dell'acquisto di uno dei mezzi precedentemente descritti. Sarà successiva cura dello stesso Concessionario rivolgersi a Roma servizi per la mobilità s.r.l. 

------------------------------------------------------------

In sostanza su 2,2 milioni di euro solo 513,3 mila euro e spiccioli sono di spettanza elettrica/ibrida. Troppo poco. Inoltre mi viene da pensare che siano stati stanziati all'ultimo momento gli incentivi per gli 'elettrici'. Avranno pensato: diamo un contentino ai furgoni elettrici e ibridi per dare l'impressione che siamo trendy, sicuri comunque che il divario di prezzo base favorirà inevitabilmente i mezzi dotati di motori termici. Alla faccia della direttiva Ue e dell'inquinamento e, in ultimo, alla faccia della salute dei cittadini. 



MondoElettrico è anche su   

.


2 commenti:

Antimafia Sardegna ha detto...

Molto, troppo tardi. Le multinazionali e ricchi di denaro ma non di onestà, sfrutteranno il petrolio, carbone e altri combustibili tossici fino all'inverosimile: solo per proprio tornaconto. Dopo e solo dopo, quando ci avvicineremo all'esaurimento totale di quei giacimenti, solo allora faranno il giovo "delle tre carte": diranno - "adesso è ora di modernizzare e cambiare il pianeta con tecnologie corrette, etc etc. Purtroppo chi manovra le fila di questo strano pianeta chiamato Pianeta Terra, non ha o ha dimenticato totalmente gli interessi di vivibilità, e pensano solo al portafoglio: pià lo riempiono e più sono soddisfatti, a discapito di tutti. Patologia? No! I vari popoli non voglio o non sanno e spesso si comportano come l'esemio spesso utilizzato delle "tre scimmie": non vedo, non sento, non parlo,". Ottimi articoli. Complimenti!

Massimo J. De Carlo ha detto...

Vivono in mondi paralleli.