Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


martedì 16 dicembre 2008

Modena, 3 nuovi filobus in servizio sulla rete urbana

Modena è una città di antica tradizione d'uso di filobus. Ritengo , come più volte espresso qui, che il filobus sarà il mezzo pubblico a più rapida diffusione nelle città per il costo estremamente inferiore di allestimento della rete rispetto al tram e per la sua elasticità d'impiego su tratte cittadine.

Dal 7 Dicembre Modena ha il servizio filoviario è ancora più efficiente, confortevole e rispettoso dell’ambiente. Sono infatti entrati in servizio ieri sulla linea 11, 3 nuovi filobus ad alto contenuto. La spesa per l’acquisto e l’allestimento, pari ad oltre 2 milioni 390 mila euro, è stata sostenuta da ATCM con il contributo della Regione Emilia Romagna e del Ministero dell’Ambiente. I nuovi filobus sono prodotti da un’azienda tedesca integrano i vecchi filobus costruiti ormai 20 anni fa. Grazie agli allestimenti e alla dotazione tecnologica di cui sono provvisti si avranno notevoli benefici per quanto riguarda il comfort e la sicurezza dei passeggeri. La lunghezza dei mezzi è di 12 metri, i posti disponibili a sedere sono 32, quelli in piedi 50 oltre ad un posto riservato ai disabili con carrozzella. Trattandosi di veicoli elettrici le emissioni inquinanti zero, inoltre questa nuova tipologia di filobus dispone di un sistema di controllo video dal posto guida che consente all’autista di monitorare costantemente il trolley (la coppia di aste che collegano il filobus alla rete elettrica), riducendo notevolmente la possibilità di scollegamento. Sono inoltre dotati di porte ad apertura verso l’esterno che consentono di recuperare lo spazio disponibile in vettura, di pianale ribassato che facilita le fasi di salita e discesa, di pedana per disabili attivabile manualmente ad alloggiata in posizione protetta da buche ed asperità del terreno. L’allestimento prevede inoltre un impianto di climatizzazione. Per quanto riguarda la sicurezza, su specifica richiesta di ATCM i nuovi filobus sono dotati di un impianto di videosorveglianza che registra in modalità continua quanto avviene a bordo. Inoltre dispongono di un sistema che blocca il veicolo a porte aperte, per evitare partenze accidentali. L’arrivo dei 3 nuovi filobus arricchisce e qualifica ulteriormente la flotta elettrica di ATCM composta da 26 filobus e filosnodati elettrici. Entro la fine dell’anno, poi, arriveranno 2 ulteriori filobus.

Qui

(foto tratta da flickr)

3 commenti:

enjoy-rs ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

"Rispettoso dell'ambiente" se l'energia elettrica provenisse tutta da solare, eolico ed idroelettrico; comunque ci si può accontentare di ridurre le emissioni in centri urbani.

Ottime cose. Silvano

intelligence ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.