Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


venerdì 25 marzo 2016

L'Italia aumenta gli aiuti al petrolio

Riporto alcuni stralci dell'articolo su 'la Repubblica' online che dimostra la scarsa lungimiranza del governo attuale riguarda alla programmazione energetica nazionale, miope e pericolosa.

Mentre il governo s'impegna a tagliare le emissioni serra, crescono gli incentivi per i combustibili fossili.... Nelle sedi internazionali da anni l’Italia si impegna a tagliare le emissioni di gas serra prodotte in larghissima parte bruciando combustibili fossili. Ma nel frattempo il governo aumenta i contributi ai combustibili fossili: siamo passati dai 12,8 miliardi del 2013 ai 13,2 miliardi di dollari del 2014 .... “Facendo addirittura peggio dei suoi predecessori, Renzi è riuscito a ostacolare le energie rinnovabili su tutti i fronti: cambiando in corsa accordi già sottoscritti con lo Spalma incentivi, modificando la tariffa elettrica per frenare il risparmio energetico e finendo per causare un aumento delle nostre bollette, bloccando i piccoli impianti domestici, specialmente quelli fotovoltaici”... Oltre la metà della nuova potenza elettrica installata nel 2015 su scala globale viene da fonti rinnovabili e in Germania gli incentivi all'energia dolce superano i 23 miliardi di euro mentre in Italia si fermano sotto gli 11 miliardi.

Per l'articolo completo cliccare qui.








MondoElettrico è anche su   

.


2 commenti:

antonio ha detto...

ho trovato i dati imf sui sussidi ai fossili cui si fa riferimento.
questo è il link: www.imf.org/external/np/fad/subsidies/data/codata.xlsx
effettivamente l' italia passa dai 12,79 miliardi di dollari (colonna L foglio By component 2013) ai 13,27 miliardi di dollari (colonna L foglio By component 2015).
cioè i sussidi crescono del 3,75%.
ma il pil italiano nominale in dollari dal 2013 al 2015 è cresciuto del 3,9%.
La germania invece passa dai 50,29 miliardi di dollari di sussidi ai fossili del 2013 ai 55,64 del 2015 cioè i sussidi ai fossili crescono addirittura del 10,6%.
Dal 2013 al 2015 il pil nominale tedesco in dollari è cresciuto del 7,5%.
In percentuale sul pil 2015 la germania spende l' 1,42% in sussidi ai fossili mentre l' italia spende lo 0,61% in sussidi ai fossili.

sono andato a trovarmi i dati imf perchè l' articolo di repubblica non li dà.
E i dati sui sussidi ai fossili sono impietosi per la germania e premiano invece l' italia (strano ma vero).
Ora, io penso che voterò si al referendum sulle trivelle, però penso anche che la disinformazione va sempre combattuta, anche quando viene dalla "nostra parte".


AP ha detto...

Va bene : e allora?

ps intendo: cosa significa? (il cappello iniziale è scarno e generico : tutto qui?)