Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


venerdì 18 maggio 2012

Il filocarro della Siemens, ottima iniziativa

Lunedì 7 Maggio Siemens ha annunciato il lancio di un suo progetto  ‘eHighway of the Future’ per la realizzazione di un veicolo che noi di MondoElettrico abbiamo più volte segnalato come idea per il trasporto merci del futuro.

Si tratta del 'filocarro'.

Il concetto su cui si basa l' eHighway è rappresentato dall'elettrificazione di un autocarro pesante e dalla messa in posa di corsie autostradali selezionare sulle quali sono sospesi cavi elettrici, bifilari, così come conosciamo per i filobus presenti in molte strade delle città di tutto il mondo. La soluzione eHighway è una soluzione ecologica, sostenibile ed efficiente per il trasporto odierno di prodotti i più vari con i camion contenendo di costi nelle infrastrutture e nei veicoli.





La tecnologia diventerà più flessibile adottando vari sistemi di trazioni per gli autocarri sia diesel elettrico, all-electric, con celle a combustibile, con motore termico a metano, scelti e confrontati in una sperimentazione a breve sulle strade della California a Los Angeles and Long Beach.

Mi piacerebbe realizzare un sistema simile con materiale e tecnologia italiana in stabilimenti situati nel territorio italiano, convertendo (ecco la parola magica) mezzi già esistenti, ricordando a chi è in grado di recepire il messaggio che il filocarro è già stato prodotto e utilizzato qui da noi qualche decennio fa in Valtellina.

L'argomento lo abbiamo trattato nei seguenti post:
Il filocarro svedese
Due idee elettriche per l'industria
I filocarri della Valtellina

Sullo stesso argomento:
Camion elettrico/ibrido alimentato come un filobus. Due piani di robustezza
La busvia elettrificata più lunga del mondo

Qui un video.



Si può accedere anche attraverso questo indirizzo.

Ringrazio Daniele per la segnalazione.


MondoElettrico è anche su   

.

4 commenti:

Alessandro ha detto...

L'idea nn è male ma applicarla alle autostrade nn è saggio. Esistono già le ferrovie x poter portare i mezzi pesanti o i containers. Sarebbero soldi meglio spesi realizzare dei porti x i treni e usare i carri appositi già esistenti. Tipo qelli del tunnel sotto la Manica. Fosse x me i mezzi da trasporto pesanti li limiterei ad un raggio di 100 Km o cmq da valutare e obbligo di treni o nave x il resto del trasporto a lungo raggio.

Alex
www.isoladieden.com

Massimo J. De Carlo ha detto...

ok sui treni per quello che già esiste, sfruttandolo di più e meglio ma è antieconomico realizzare nuove tratte come la TAV o TAV dove conviene convertire il traffico a veicoli elettrici su infrastrutture già esistenti.

Enzo Ceroni ha detto...

L'idea dei camion per i percorsi corti sarebbe l'ideale, purtroppo in Italia non abbiamo una visione d'insieme e la "cosa pubblica" come il trasporto su rotaia non è avvantaggiato (anzi è stato osteggiato da Fiat...)

Massimo J. De Carlo ha detto...

IO credo che sarà difficile pensare a investimenti dedicati ai binari e gli attuali sono sempre più indirizzati all'alta velocità dimenticando quelle che sono le necessità della maggioranza, penso alla i pendolarità. I privati puntano alla redditività e quindi saranno ancora più marginalizzati i 'carri merci'. 'de inde' solo i filocarri hanno uno spazio economicamente sostenibile.