Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


giovedì 31 ottobre 2013

La conversione elettrica degli autobus

La storia di Eurozev e la sua lotta per rendere più facile la conversione delle auto a motore termico in auto elettriche già la conoscete non soltanto perché ne abbiamo parlato noi in questo blog ma anche perché si è dimostrato che la cosa era possibile e razionalmente auspicabile. La conversione fu accettata a al tempo in cui Monti era Presidente del Consiglio con l'emanazione della Legge sullo Sviluppo. Una vittoria' Si, ma ad oggi mancano ancora i decreti attuativi. Situazione maledettamente incomprensibile.

Un altro capitolo è da aggiungersi alla storia della conversione, quella che riguarda i mezzi oltre i 35 quintali, quindi, principalmente, gli autobus ed in particolare gli autobus per i trasporti pubblici locali.

Si tratterebbe di rendere possibile la transizione tra bus tradizionali inquinanti verso bus ad emissioni locali zero rendendo possibile l'eliminazione di  buona parte dell'inquinamento in città dove è più alta la concentrazione di persone e più alta è la concentrazione di inquinanti, oltre a quelli cancerogeni, quelli portatori di malattie letali ed eventi sanitari letali (ictus e attacchi cardiaci) legati alle polveri sottili e ultrasottili.

Chi si sta impegnando in questa operazione di passaggio partendo dalla modifica dei bus circolanti con vecchi motori diesel in bus elettrici è il Movimento Cinque Stelle con un'apertura di uno spiraglio grazie all'approvazione, all'unanimità, della risoluzione del M5S discussa in Commissione congiunta Trasporti e Lavoro riunitasi ieri, 30 ottobre. Come ci segnalano amici su FaceBook (in particolare Pietro Cambi, presidente di Eurozev) l'annuncio viene dalle pagine web della Deputata Mara Mucci sul quale rimando per i particolari linkando l'indirizzo.



MondoElettrico è anche su   

.


3 commenti:

Marco Cecchi ha detto...

Un po' come quando la BMW aveva prodotto la macchina ad idrogeno insomma. Bisogna vedere se, oltre alla mummia Monti, non ci sarà qualcuno legato alle lobbies di potere e controllo delle risorse petrolifere...ergo, in parole povere, il primo pirla di parlamentare che è amico di qualche "benzinaio" ti può mettere il bastone tra le ruote coalizzando gruppetti di opposizione...siamo in Italia, ricordiamocelo (o meglio, ricordatevelo visto che mi sono trasferito in Mexico)....buona fortuna.

Massimo J. De Carlo ha detto...

Certamente ci sono gli amici del giaguaro che lavorano alacremente per mettere i bastoni tra le ruote.

Marco Cecchi ha detto...

e penso ci siano anche un sacco di italiani che si mettono da soli i bastoni tra le ruote continuando a far finta di nulla con la classica mentalità del "vabbeh, io ci sto ancora dentro tutto sommato...certo che sta classe politica" poi accende la tv e gira sul calcio dimenticandosi della propria vita...