Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


lunedì 12 gennaio 2009

Svizzera. Cosa prevedono in dettaglio gli ecoincentivi

Vedere il post di ieri:
Svizzera: zero bollo per le elettriche ed ecoincentivi per le auto meno inquinanti


--------------------------------------------------------
Cosa prevedono in dettaglio gli ecoincentivi?

Entrata in vigore: 01.01.2009

Validità:
Bonus/Malus unicamente per le automobili la cui prima immatricolazione è successiva al 1 gennaio 2009.

Base di calcolo:
L’attuale imposta di circolazione per automobili in Ticino è basata su una relazione tra peso totale e potenza del veicolo, secondo la formula:







A partire dal 01.01.2009, per l’immatricolazione di veicoli nuovi, a questa formula si aggiungerà un coefficiente bonus/malus (K), secondo i seguenti criteri:

Bonus
se l’automobile è contrassegnata con l’etichettaEnergia A, le emissioni di CO2 sono inferiori o uguali a 140 g/km, e (se diesel) ha il filtro antiparticolato di serie
- paga il 50% dell’imposta di circolazione di base


e questo anche per i due anni successivi all’anno della prima immatricolazione, anche se nel frattempo la categoria energetica del veicolo dovesse cambiare.

Malus
le auto contrassegnate con l’etichettaEnergia F
- pagano un supplemento d’imposta del 20%

le auto contrassegnate con l’etichettaEnergia G
- pagano un supplemento d’imposta del 50%

NOTA tutte le automobili con prima immatricolazione antecedente il 01.10.1987 (senza catalizzatore)
- pagano un supplemento d’imposta del 30%

L’imposta delle automobili inserite nelle altre categorie (A senza filtro oppure >140, B, C, D, E) non subisce modifiche.

Esoneri
Veicoli Elettrici: come finora tutti i generi di veicoli a propulsione elettrica
sono esonerati dall’imposta di circolazione.
La condizione rimane in vigore senza limiti temporali.

Veicoli Ibridi: i veicoli ibridi (con una parte di trazione elettrica)
- beneficiano di un esonero pari al 50% dell’imposta di circolazione

Veicoli a metano e GPL: i veicoli a metano (gas naturale) o GPL, e i veicoli ibridi (senza una parte di trazione elettrica)
- beneficiano di un esonero pari al 25% dell’imposta di circolazione

NOTA se sono date le condizioni, l’ecoincentivo (bonus) e l’esonero dall’imposta sono cumulati.

Qui
.

2 commenti:

Stjopa70 ha detto...

Buona l'iniziativa dell'etichettatura in classe energetica, ma troppo conservativo il valore di A pari a 140 g/km di CO2.
A mio avviso un limite così lasco infiacchisce i buoni propositi del provvedimento perchè non imprime la giusta pressione al miglioramento dell'efficienza e dei consumi.
Almeno il coraggio di porre A pari a 120 g/km.

Anonimo ha detto...

Beh ineffetti hai ragione....