Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


mercoledì 27 ottobre 2010

Un'Audi A2 Electric viaggia per 603,5 km

Ieri è stato stabilito il nuovo record di percorrenza stradale per un veicolo elettrico con 375 miglia pari a 603,5 km.
Il ventisettenne Mirko Hannemann è rimasto alla guida della sua giallo-viola all-electric Audi A2 per sette ore da Monaco a Berlino ad una media oraria di 55 miglia (88,5 km/h).
All'arrivo Hannemann ha dichiarato che con l'impresa appena compiuta ha voluto dimostrare cosa è in grado di fare un' auto elettrica oggi.
Questa quattro posti Audi A2, che è stata finanziata da German utility lekker Energie e dal Ministero dell'Economia tedesco, ha tutte le caratteristiche di una vettura normale, tra cui un baule pienamente utilizzabile.
E' stato importante il ruolo svolto dalle batterie ai polimeri di litio che hanno una efficienza del 97 per cento. Possono essere ricaricate in quasi tutte le prese elettriche e, se collegate ad una sorgente ad alta tensione in corrente continua, possono essere completamente caricate in 6 minuti.
Andreas Goerdeler del Ministero dell'Economia tedesco ha dichiarato che attualmente ci troviamo in un periodo di feroce concorrenza globale e questa impresa vuole dimostrare che la Germania è ancora uno dei leader tecnologici contrariamente a quanto è stato detto recentemente con la critica che la potente industria automobilistica tedesca sia in ritardo di uno o due sulle auto elettriche nei confronti dei rivali di Francia e soprattutto dell’Asia. Desideroso di ridurre la dipendenza dalle importazioni di petrolio e ridurre le emissioni di biossido di carbonio dal traffico stradale, il governo tedesco lo scorso anno ha messo in atto un piano per avere 1 milione di auto elettriche sulle sue strade entro il 2020. Per accelerare questo processo, il governo tedesco ha stanziato circa 700 milioni per la ricerca e lo sviluppo della mobilità sostenibile, compresi i programmi per sviluppare le infrastrutture con stazione di ricarica e promuovere la tecnologia delle batterie, un polo di competenze che da tempo è a appartenuto all'Asia.
Berlino ha supportato il progetto di record di Hannemann con 380 mila dollari. Il giovane imprenditore spera che la sua batteria sia in grado di sfidare il predominio asiatico soprattutto se il costo sarà conveniente, ma questo dipendente dagli effetti dovuti all'economia di scala.

Fonte:Upi

.

8 commenti:

giambo ha detto...

6 minuti per la ricarica completa e 600 Km di autonomia?
E' fantastico.
Se questi dati sono veri ormai l'auto elettrica è matura.

francescoG ha detto...

altre informazione le trovate qui:http://www.dbm-energy.com/index.php?ms=BeweisDerLeistungsfaehigkeitBeiPapstar&PHPSESSID=5284e9159236c9873e6962da921fdc7e&ft=1262589114

è in tedesco però se usate il traduttore automatico qualcosa si riesce a capire 8ovviamente se non conoscete il tedesco..).....

Stefano ha detto...

Si, 600 km bellissimo... Ma quale capacità ha il pacco batterie?

Massimo De Carlo ha detto...

Ancora in rete non si trovano notizie riguardo alle batterie utilizzate ed anche la pagina indicata da francescoG non chiarisce quali siano le caratteristiche ed è impossibile estrapolarle. Mancano anche i dati relativi alla macchina elettrica utilizzata e il suo power train per cui ad occhio si può pensare che la capacità delle batterie possano variare tra i 40 kWh e 60 kWh ...
La durata di 10 anni senza perdite di capacità ('garantite per 10 anni senza perdite significative'), come viene detto dal produttore, è da sola una promessa che se fosse mantenuta sarebbe una 'rivoluzione'.

francescoG ha detto...

se la velocità media e vicino a 90 km/h la potenza richiesta alla batt. saranno 12-15 kW (non ho dati sull'auto in questione) quindi per fare 600 km idealmente sono 80-100 KWh infatti :http://www.wattgehtab.com/forum/viewtopic.php?p=2752#p2752

quindi densità energetica circa 300 Wh/kg.....davvero interessante pensavo che batt. del genere non fossero pronte non prima di 5-10 anni.....
a proposito vi sieti dimenticati della blue car della pininfarina???pare costerà 10.000 euro (non ho capito se la batt. è compresa se lo è ......eccezionale...)

Mauro ha detto...

Ricaricare una batterira del genere in 6 minuti?
Così ad occhio sono almeno 60kWh
Occorre una linea con una potenza di 600kW... Dove la troviamo?
Anche la ricarica da qualsiasi presa è un utopia. (= richiede giorni)
Secondo me bisogna concentrare gli sforzi principalmente per diminuire i consumi.

Massimo De Carlo ha detto...

Alla luce dei nuovi dati mi sembra del tutto coerente il consumo della vettura con l'energia immagazzinata . Se la macchina pesa 1600 kg con le batterie, secondo la vecchia formula del 'progettista' avrebbe avuto un consumo di 160 Wh al chilometro, per cui le batterie avrebbero dovuto immagazzinare 96 kWh. La realtà è proprio questa: 260 Ah, 380V danno poco meno di 100 kWh. La cosa eccezionale è la densità d'energia ponderale che equivale a circa 330 Wh al kg, cioè un po' meno delle batterie al litio polimeri che abbiamo utilizzato noi per il 'cinquino' che ad oggi sono ancora le migliori reperibili sul mercato.
Dubito comunque che si possano ricaricare in 6 minuti al 100%, magari al 60 max 80%, poi sarà necessaria una ricarica lenta tradizionale a 1C con na fase lenta ulteriore di fine carica.
In effetti non serve tutta questa 'carica' e 'velocità' negli usi tradizionali. Possiamo dire che il test effettuato ha dimostrato ciò che serviva dimostrare. Elettrico? Yes we can! o come diavolo si dice in tedesco.

Silvano Robur ha detto...

Scusate.
Volevo informarvi che gli amici tedeschi, che non dormono sotto il pero, hanno costruito 4 meriva elettriche.