Veicoli elettrici - mobilità - tecnologie - ambiente - energia rinnovabile. L'esaurimento delle risorse e le conseguenti ripercussioni politiche ed economiche rendono necessario ridurre la dipendenza dall'importazione di prodotti petroliferi e spingere quindi verso lo sviluppo di fonti energetiche alternative. I veicoli elettrici possono utilizzare tecnologie e risorse nel modo più efficiente.


martedì 3 luglio 2012

Auto immatricolate a giugno, un tragico -24,4 %

"Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha dato la propria sentenza sui numeri" dice l’UNRAE, l'Associazione delle Case automobilistiche estere in Italia, in un comunicato stampa di ieri.
Così l'auto entra nella seconda parte dell'anno con 200.000 immatricolazioni in meno dei primi 6 mesi dello scorso anno, nel complesso 814.179 unità e una flessione del 19,7%, con un risultato che nel solo giugno ha evidenziato un calo del 24,4% e 128.388 auto targate. Anche la raccolta ordini, frutto di un primo scambio fra UNRAE ed ANFIA, segna nel mese una flessione di oltre il 32% e circa 103.000 contratti, che portano il cumulato del 1° semestre a circa 768.000 unità, in calo del 22% rispetto al gennaio-giugno 2011.

A fronte di 8,7 miliardi di euro di maggior introito fiscale previsto dalle due manovre (estate 2011 e Salva Italia), lo Stato ha in realtà perso:
- 1,25 miliardi di minor gettito IVA nei primi 6 mesi; saranno 2,3 miliardi a fine anno, l’equivalente di una piccola manovra;
- 65 milioni di euro di minor incasso IPT in 6 mesi, con una previsione di mancato introito a fine anno pari a 100 milioni di euro, rispetto allo scorso anno, nonostante il passaggio da IPT fissa a IPT a “geografia variabile”, che avrebbe dovuto assicurare un aumento di oltre 400 milioni alle casse delle province;
- Superbollo: dei 168 milioni di euro previsti, lo Stato ne perderà più di 100;

L'ora è fuggita.

Ricordiamo che a maggio si era registrato un calo del 18,75% (Demotorizzazione dell'Italia - 2) continuazione del crollo di Aprile Il mercato dell'auto affonda: -18 % , del Marzo Auto, il grande tonfo e lo scacco matto (-26,7%), febbraio - 18,9%.

I nostri grafichetti esplicativi.

 Cliccare per ingrandire

Che si inventeranno per farci comprare l'auto nuova? Una ennesima rottamazione? Il premio assicurativo a carico del produttore dell'auto? La benzina a 1 euro per 3 anni ? ma per un numero limitato di chilometri (forse non ce ne accorgeremo). Il costo zero dell'autostrada per chi si ferma all'autogrill per comprare noccioline, bruscolini e  cocco bello? Chissà! Ci vediamo dopo la spending review, dopo il 2012 ... o il 2013... o dopo il 2015. Bye bye.

MondoElettrico è anche su   

.

2 commenti:

Mimmo ha detto...

Tu scrivi, in qualche modo, di incentivi a comprare l'auto nuova.
io mi aspetterei di più un divieto ad usarne una 'vecchia'.

mago ha detto...

si stanno moltiplicando le auto circolanti col la targa rumena, ma anche di altri paesi dell'est. Che i soliti furbastri italici abbiano trovato l'ennesimo escamotage per fregare il fisco?